Vincitori del Premio Nazionale delle Arti 2013

Lithos, Athmos, Hydor - Marco Testini/Teresa Romano - 2013


Premiazione al teatro petruzzelli con il direttore Giuseppe Sylos Labini e il presidente di Giuria Vittorio Sgarbi

Oltre 200 opere compongono la grande mostra allestita a Bari nel Teatro Margherita e nella Sala Murat per il X Premio Nazionale delle Arti, che s'inaugura martedì 1 ottobre, alle ore 11. La rassegna, promossa dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, settore AFAM, Alta Formazione Artistica Musicale e Coreutica, è organizzata quest'anno dall'Accademia di Belle Arti di Bari, con la collaborazione del Comune di Bari e con il patrocinio di Regione Puglia, Provincia di Bari, Camera di Commercio di Bari, AMGAS Bari, FAI delegazione di Bari. E’ una manifestazione dai grandi numeri: i lavori esposti vedono infatti il coinvolgimento di oltre 280 studenti, provenienti da tutte le Accademie di Belle Arti d'Italia statali e legalmente riconosciute, e sono stati selezionati su circa 700 richieste di partecipazione. Il Premio Nazionale delle Arti riveste per il sistema artistico italiano caratteristiche uniche che lo differenziano da ogni altra manifestazione simile, sia in Italia che all'estero. La X edizione è inoltre un appuntamento importante. Non la semplice celebrazione al giro di boa dei dieci anni, ma l'occasione di rilanciare fortemente i suoi valori e le sue finalità, passando attraverso la valorizzazione del lavoro e della tradizione di tutte le istituzioni del sistema artistico italiano, per riportare il rilancio dell'arte nell'agenda culturale e politica del nostro Paese. Tra gli elementi distintivi del Premio possiamo annoverare il coinvolgimento di tutti i settori disciplinari presenti nel vasto sistema dell'Alta Formazione Artistica italiana: a Bari, in particolare, sono rappresentate le arti figurative, digitali e scenografiche (pittura, scultura, grafica, decorazione, scenografia, installazioni, fotografia, arte elettronica e video). Un'altra peculiarità è l'attenzione dedicata ai giovani: infatti il concorso è riservato esclusivamente agli studenti che, in una virtuosa competizione, hanno la possibilità di farsi conoscere, di sperimentarsi nel confronto con gli altri, di migliorarsi. Inoltre, il premio offre l'opportunità di comparare metodi e contenuti delle diverse istituzioni formative, nell'ottica di un'apertura nazionale ed europea.


Membro della giuria Fabizio Plessi.

0 comments