Interview

Sono stata intervistata da Alessandra Falco, giovane giornalista del Corriere del Mezzogiorno.


Come promesso, oggi vi presento Teresa Romano. Ricordate? Quella giovane fotografa barese di cui vi avevo mostrato le foto, quella che ci era piaciuta tanto e le cui immagini, a qualcuno, nei commenti, ricordavano "Le fabuleux destin d’Amélie Poulain".

Lei si definisce “fotografa dell’effimero”, ed io non so se faccia davvero “Amélie”, so soltanto che ha talento, studia, si diverte con la macchina fotografica (che, sono sicura, la porterà molto lontano), e, in più, è anche molto gentile. Così tanto che ha risposto alle mie domande, è stata al gioco… e ho scoperto che tanto da raccontare! E lo fa misurando le parole, e sorridendo molto. Pronti a scoprire anche voi il suo mondo? Ecco cosa ci siamo dette.

Hai un blog di fotografia ed uno spazio flickr sempre aggiornati: ti piacciono le immagini, ma cosa studi, di preciso?

Studio “Pittura” all’Accademia di Belle Arti di Bari, sono al terzo anno. Con la pittura ci ho provato, ma non era esattamente quello che volevo; la fotografia resta la mia passione.

Quando hai iniziato a fotografare?

Presto, forse andavo ancora al liceo! Ho iniziato spontaneamente, quasi per gioco, con una macchina fotografica compatta. Poi, un po’ per volta, ho capito che mi piaceva davvero.

Quando scatti le tue foto? E cosa ti fa capire che è il momento di farlo? [...]

L'intervista completa qui.


Bookmark and Share

Share:

0 comments