Mostra, Scoperta, Santa Scolastica, Bari

COMUNICATO STAMPA



Inaugurazione della mostra “Scoperta”

a Santa Scolastica promossa dalla Provincia di Bari:

50 opere di arte contemporanea della Pinacoteca Provinciale



ANTEPRIMA PER LA STAMPA



Venerdì 18 dicembre 2009, alle ore 11.00, presso il complesso monumentale di Santa Scolastica a Bari (Via Venezia) sarà presentata, in anteprima per la stampa, la mostra “Scoperta - 50 opere di arte contemporanea della Pinacoteca Provinciale”, promossa dalla Provincia di Bari.

L’esposizione è arricchita anche da una sezione intitolata “Il cielo in una stanza”, curata dall’Accademia di Belle Arti di Bari, e dedicata ai lavori eseguiti da quattordici studenti e laureati.

Alla presentazione dell’iniziativa interverranno il Presidente della Provincia di Bari, Francesco Schittulli, l’Assessore alla Cultura, Nuccio Altieri, il Direttore Regionale dei Beni Culturali della Puglia, Ruggero Martines, la Direttrice della Pinacoteca Provinciale, Clara Gelao ed il Direttore dell’Accademia di Belle Arti di Bari, Pasquale Bellini.

L’esposizione sarà aperta al pubblico alle ore 17.30 e resterà aperta fino 10 gennaio 2010.

La mostra “Scoperta” propone cinquanta opere di diversi artisti pugliesi e non: Enrico Accatino, Richard Antohi, Pantaleo Avellis, Mathias Brandes,Vito Capone, Michele Carone, Nicola Carrino, Valerio Cassano, Mino Ceretti, Hsiao Chin, Mimmo Conenna, Franco Cortese, Ada Costa, Claudio Cusatelli, Michele Depalma, Franco d'Ingeo, Marino di Teana (Francesco Marino), Piero Di Terlizzi, Piero Dorazio, Vincenzo Epifani, Enzo Esposito,Giosetta Fioroni, Emilio Isgrò, Iginio Iurilli, Riccardo Lumaca, Gianna Maggiulli, Franca Maranò, Titina Maselli, Umberto Mastroianni, Carlo Mattioli, Stefano Mazzotti, Franco Menolascina, Silvio Merlino, Gianfranco Notargiacomo, Gottardo Ortelli, Riccarda Pagnozzato, Pino Pascali, Lino Sivilli, Raffaele Spizzico, Michele Zaza.

Obiettivo dell’esposizione è di offrire all’attenzione del pubblico una parte consistente delle opere appartenenti alle collezioni d’arte contemporanea della Pinacoteca, attualmente non esposte, e puntare l’attenzione sul complesso di Santa Scolastica e sull’area adiacente di San Pietro, sede del futuro Museo Archeologico provinciale.

La sezione “Il cielo in una stanza”, curata dall’Accademia di Belle Arti, riunisce, invece, dipinti, foto, sculture, installazioni e video di: Mariantonietta Bagliato, Maria Antonietta Clemente, Raffaele Fiorella, Marta Giangregorio e Milena Scardigno, Lucia Lacirignola, Meri Mastrolonardo, Pierpaolo Miccolis, Margherita Ragno, Red Zdreus (Miki Mongelli), Teresa Romano, Marco Testini, Valeria Vilei, Valentina Zingaro.

La mostra è accompagnata da un catalogo con la riproduzione a colori di tutte le opere esposte e saggi di Clara Gelao, Lia De Venere e Giustina Coda.




Bookmark and Share

2 comments

  1. SPERO SIA L'INIZIO DELLA DIVULGAZIONE DELL'ARTE MODERNA NELLA NOSTRA CITTA'.
    GUIDO MIGHELI
    WWW.MIGHELIARTE.IT

    RispondiElimina
  2. io spero che la pinacoteca faccia un atto coraggioso, acquistando tutti i nostri lavori

    RispondiElimina