Mostra, I colori del corpo, Mola di Bari

Si inaugura il 18 Luglio la mostra fotografica I colori del corpo a cura di Maurizio Ghiglia, a Mola di Bari alle ore 19.00
Resterà aperta dalle 20.30 alle 22.30 fino al 30 luglio


Espongono:

Angelo Perrini
Grazia Donatelli
Raffaella Del Giudice
Roberto Sibilano
Angela Panaro
Vincenzo Mascoli
Letizzia Roussin
Teresa Romano
Marco Testini
Annamaria Battista
Federica Minuto
Giusy Marchione
Yanira Delgado Altamirano
Alexaandra Gomes Morais
Garcia Moresca
Giada Casciello
Tonia Jacovino
Carmela Balice
Giuseppe Beradino
Lia Bruno
Giada Casciello
Mariapia Cornacchia
Alessia Cortese
Giovanni De Serio
Alessio Deluca
Francesca Di Vincenzo
Rocco Antonio De Matteis
Elena Eugeni
Sabina Ficcadenti
Rodolfo Liberti
Tibor Armando Loiotila
Emanuela Lopz
Rosanna Lucarelli
Saverio Maggio
Francesca Martello
Lucrezia Massaro
Mattia Lorusso
Donatelli Manfredi
Cristina Mangini
Teresa Marinelli
Monica Mele
Silvia Modugno
Nicoletta Monopoli
Floriano Pallotta
Stfania Piccolo
Vincenza Petruzzella
Antonio Russo
Simone Michele Sedicina
Assunta Simone
Elena Agnese Sorrentino
Lucia Vitucci
Mariangela Volpe
Elisa Zambetta


Il linguaggio e le tecniche della fotografia sono spesso, e ciò accade da molti e molti anni, come l’ interfaccia operativa dell’ agire artistico e creativo. La possibilità e opportunità che oggi poi i mezzi tecnici e i programmi informatici consentono allo sprigionamento di una sorta di libertà digitale pressoché senza limiti e misura, ancor più esaltano e quasi eccitano le multiformi creatività individuali. Occorrerà a questo punto ancor più e ancor meglio stabilire, a monte della stessa operazione “fotografica”, i limiti, i termini e gli obiettivi di una in tutta evidenza più complessa progettualità e concettualità, in un percorso artistico che vada al di là della occasione e dello stesso “gesto” costituito dallo scatto fotografico in quanto tale. L’ operazione tentata attraverso questo progetto-mostra I colori del corpo, che il prof. Maurizio Ghiglia ha portato a compimento durante l’ anno accademico e che ora si espone negli spazi del Palazzo Roberti-Alberotanza di Mola di Bari, ritengo vada per l’ appunto in tale direzione: quella di sprigionare le capacità fantastiche e creative degli artisti-fotografi, coagulando l’ interesse e la passione critica intorno a un soggetto fortemente presente nel complessivo panorama dell’ arte e delle arti di tutti i tempi, quello cioè del corpo, delle sue forme, dei suoi (in questo caso) colori. Paesaggio e panorama infinito, quello del corpo, che si offre da sempre alla esplorazione, riflessione, rielaborazione e composizione (tra il reale e l’ immaginario) da parte dell’ operatore dell’ arte.

Pasquale Bellini
Direttore Accademia Belle Arti-Bari




“ I colori del Corpo”

Entrare in contatto con una immagine è piacevole quasi sempre, a volte anche gratificante. Tutti hanno dimostrato una loro personalità, che si manifesta nella varietà delle foto esposte , confermando ancora una volta che… le note sono 7, ma la musica può e deve avere la possibilità di espandersi nella ricerca che porta alla soddisfazione di chi produce e di chi fruisce. Il mondo cambia rapidamente, la fotografia è la tecnica che forse, più delle altre forme artistiche, riesce a stare al passo dei tempi e a trasmettere, con molta chiarezza, la psicologia di chi la pratica. Facilmente essa identifica il fotografo.
Questa mostra ha come tema il corpo, nudo e non, quello che noi amiamo e desideriamo. Colorato, vestito stravagantemente, in un bianco e nero che rimanda ai maestri del passato, ma con un occhio al futuro nell’uso spregiudicato delle tecniche e delle tendenze più attuali. Sono felice che i nuovi talenti dell’Accademia di belle Arti di Bari abbiano aderito con entusiasmo alla realizzazione di questa mostra e sono particolarmente orgoglioso del risultato ottenuto. Ringrazio tutti per l’ottima collaborazione .

Maurizio Ghiglia

0 comments